SGF, DIGA RE SI SOLE: SE OGGI SI INAUGURA È ANCHE GRAZIE ALLE POLITICHE PASSATE DI REGIONE E COMUNE


"È entrata in funzione la diga di Redisole. Finalmente le popolazioni dell'altopiano e dell'alto marchesato crotonese potranno usufruire della tanto agognata acqua per irrigazione". È quanto ha dichiarato il segretario cittadino del Pd Salvatore Lammirato, il quale ha aggiunto: "Sono state le lotte democratiche dei sangiovannesi ad aver voluto, oltre quarant'anni addietro, la realizzazione della diga. L'opera, come falsamente si vuole far credere, con chiacchiere e distintivo, non è stata mai abbandonata. Anzi, con la guida di Mario Oliverio alla Regione si è dato un forte impulso alla definitiva chiusura dei lavori.

Se oggi qualcuno taglia il nastro deve dare merito a chi ha fatto tutto perché la diga di Redisole non rimanesse una cattedrale nel deserto. Bisogna riconoscere che l'ex sindaco Belcastro, ha proseguito Lammirato, ha lavorato insieme alla giunta e alla maggioranza consiliare affinché terminassero i lavori e iniziasse il riempimento dell'invaso. Prendersi meriti che non si hanno è grave. Purtroppo, con l'era dell' apparire a tutti i costi si continua a raccontare menzogne ai sangiovannesi. Cercheremo, nei prossimi giorni, di spiegare - ha concluso il segretario del Pd - Lammirato - con documenti alle mani cosa la passata amministrazione ha lasciato in eredità alla nuova giunta. Bisogna fare chiarezza. Per amore della verità che oggi viene scientificamente occultata".



SALVATORE LAMMIRATO

Segretario PD San Giovanni in Fiore

389 visualizzazioni0 commenti