top of page

SGF: GRUPPO FI CIRCOLO JOLE SANTELLI: NOI NON SIAMO IN VENDITA, PIENA FIDUCIA AI NOSTRI CONSIGLIERI

SIAMO UNITI E DETERMINATI

"CI HANNO ACCUSATO DI UTILIZZARE METODI "POCO LECITI", COMPORTAMENTO CHE NON CI È MAI APPARTENUTO - SIAMO STATI CORRETTI PER TUTTO IL TEMPO MANIFESTANDO IL NOSTRO MALESSERE AGLI ORGANISMI DEL PARTITO AI LIVELLI

PROVINCIALE E REGIONALE.



Negli ultimi due anni e mezzo, abbiamo affrontato una serie di sfide complesse, gestendo situazioni di non facile soluzione. Ci sembra giusto, a questo punto dare risposta a quanti ci hanno sostenuto e chiedono la nostra posizione rispetto agli eventi politici-amministrativi che si sono verificati finora. E quanto scrivono in una nota gli appartenenti al gruppo di Forza Italia circolo Santelli di San Giovanni in fiore. Siamo profondamente indignati -prosegue la nota-per la risposta del Sindaco ai nostri Consiglieri, nell’ultimo Consiglio Comunale, che ha lasciato intendere e poi ha rimarcato sui social la poca correttezza di noi tutti affibbiandoci metodi poco leciti che non ci appartengono, poiché abbiamo sempre dimostrato vicinanza e correttezza politica e soprattutto quella di persone per bene quali siamo, manifestando le varie problematiche in tempi non sospetti anche alla presenza degli organi di Partito provinciali e regionali, marcando la mancanza di dialogo con gli amministratori della nostra cittadina. Ci siamo resi conto, fin da subito -prosegue il comunicato- che ci trovavamo in disaccordo con il modus operandi di questa amministrazione capeggiata dal Sindaco Rosaria Succurro, a cui non abbiamo fatto mancare inizialmente il nostro sostegno pur non avendo mai trovato, non per nostro volere, un punto d’incontro. Abbiamo rinviato di manifestare ai cittadini il nostro disappunto per il susseguirsi di vicende che ci hanno tenuti imbrigliati come: la morte della compianta presidente Iole Santelli, il caro amico Alessandro Spina, il covid che ha prolungato di un anno le Elezioni Regionali e poi le Elezioni Provinciali e Governative, eventi che ci hanno messo in attesa poiché abbiamo cercato di non creare ulteriori tensioni per consentire un tranquillo svolgimento delle attività politiche, dando però la possibilità di agire indisturbati a chi si professa pulito e onesto. Oggi, dunque, non facciamo finta di “cadere dal pero”.

Noi -spiegano ancora dal gruppo di forza Italia circolo Jole Santelli- non presteremo il fianco a nessuno, se non ai cittadini e al dialogo costruttivo per il bene della comunità. Il fatto che i nostri consiglieri erano alla loro prima esperienza non ci ha aiutati, ma quello che ci ha reso vulnerabili è stata la mancanza di un assessore che ci rappresentasse appieno. L'assessore Claudia Loria non ha mai espresso la volontà del Partito nelle sedi amministrative, al contrario, ogni decisione di Giunta presa è stata frutto del suo pensiero personale e di chi a lei vicino. La Loria non si è mai confrontata, né consultata con gli organi locali di partito per stabilire una linea politica comune. Per tale ragione ne abbiamo chiesto ripetutamente le dimissioni direttamente al Sindaco, senza successo. Abbiamo tentato in vari modi di risolvere le divergenze, per dare ai cittadini risposte concrete ai loro bisogni ma la mancanza di comunicazione, sia da parte dell’ass.re Loria che dal Sindaco non ha consentito di poter affrontare questioni serie e portare avanti progetti per il bene comune, anzi la situazione è diventata sempre più grave, portandoci ad essere coinvolti in decisioni importanti prese senza che ne fossimo informati. Oggi, per il bene della Comunità sangiovannese e soprattutto nel rispetto della nostra dignità, di tutte le persone che ci hanno dato fiducia e del Partito che rappresentiamo non possiamo più permettere certi atteggiamenti, pertanto, come gruppo di dirigenti di partito e non solo, ci teniamo a rendere pubblica la situazione. Alla luce di quanto detto, ci dissociamo dalle decisioni finora prese da questa amministrazione, che non hanno tenuto conto della linea politica di partito ed in particolare a riguardo l'affidamento e gestione di diverse strutture pubbliche, inquanto siamo consapevoli delle professionalità e delle risorse presenti sul nostro territorio, per le quali avremmo avuto da proporre altre soluzioni secondo noi più appropriate e produttive per l’economia della nostra città. Di conseguenza, ci riserviamo il diritto di esprimere la nostra opinione in Consiglio solo quando avremo una conoscenza completa degli atti e dei fatti, nei tempi previsti dalla legge e dallo Statuto comunale, rimarcando che tale opinione sarà sempre a tutela dei cittadini e non dei singoli. Che dire poi di chi non meriterebbe neanche una risposta, di chi si nasconde dietro falsità per confondere l’opinione pubblica e attribuire il proprio modo di operare a persone oneste, di chi, come la banda bassotto, segue scodinzolando il Sindaco, partecipa senza ritegno ai consigli comunali presiedendo nell’assise in modo arbitrale, si permette di screditare noi e in particolare la Coordinatrice cittadina di Forza Italia, di cui ne chiesero le dimissioni e il conseguente commissariamento del partito.

Sono gli stessi che oggi dicono di disconoscere i nostri Consiglieri, eletti dai cittadini, perché probabilmente non fanno parte della cerchia ristretta dei privilegiati, servienti e corrotti a cui loro stessi appartengono. Si firmano in rappresentanza di un partito che non rispettano, facendosi promotori di un’iniziativa di stampa dettata da chi per loro tira le fila, senza preoccuparsi di chiarire con la consistente parte del partito di Forza Italia. La posizione in consiglio, quale Partito di maggioranza, che condividiamo ha voluto chiaramente dare un segnale forte per spingere ad un cambiamento e ad un’inversione di marcia sul modo di operare di questa amministrazione. Chiediamo scusa per la nostra ingenuità politica - si conclude nella nota - ma non lasceremo più niente al caso, cercando di far sentire la nostra voce in rappresentanza della popolazione e del Partito. Per tale ragione chiediamo alla Coordinatrice cittadina e alle Segreterie provinciali e regionali del Partito, di intervenire per salvaguardare l’elettorato che ad oggi ci manifesta ogni giorno il disappunto verso questa amministrazione. Attendiamo una maggiore collaborazione e comunicazione affinché il percorso prosegua nel rispetto delle forze politiche che hanno sostenuto questa amministrazione e nel rispetto della città, perché lo diciamo a chiare lettere: NOI NON SIAMO IN VENDITA.


Il gruppo di Forza Italia-Circolo Jole Santelli a sostegno dei consiglieri Bibiani e Bitonti


*su richiesta, per le vie brevi, della Vice segretaria del Circolo FI Jole Santeli di SFG, Angela Angotti.


La Nota inviata in Redadione è a firma di:

Salvatore Ambrosio

Giuseppe Madia

Entrambi membri della Segreteria dello stesso circolo.

775 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page