SGF, I SOCIALISTI: LA ZTL CREA DISAGI A TUTTE LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE E AI CITTADINI, RIPARLIAMONE

DAL PSI RISPONDONO ALLA SUCCURRO DOPO CHE DAL SUO PROFILO FACEBOOK IN UN POST AFFRONTA LA QUESTIONE ZTL

Mai vista tanta pervicacia, nelle dichiarazioni della Sindaca Rosaria Succurro nel sostenere falsità che sono macroscopiche e che non convincono nessuno, nemmeno qualche fans che risiede al di là delle Alpi e disconosce la situazione reale della istituzione permanente della ZTL su via Roma nel Comune di San Giovanni in Fiore. È quanto affermano in una nota i socialisti di San Giovanni in Fiore. Noi Socialisti - prosegue la nota - premesso che non siamo assolutamente contro l‘istituzione delle isole pedonali anzi, siamo stati noi, del centrosinistra, per primi a istituirle negli anni ottanta nella nostra città. Siamo invece contro le ZTL h 24 (permanenti), dove queste creano disagi ai cittadini ed inutile consumo di carburanti per gli autoveicoli. Il decoro urbano di una città va definito e costruito con intelligenza affidandosi ad esperti di urbanistica non improvvisando e creando disagi notevoli a tutte le categorie che operano in città.


Aprirsi al confronto sempre è indice di democrazia partecipata; il finanziamento di 996mila euro è stato concesso dal Ministero dell'Interno nell'anno 2019 per l'esecuzione del progetto definitivo-esecutivo avente per oggetto: mitigazione del rischio frana versante Sud, costone roccioso Serra Cappuccini.

Non si possono inserire nei lavori finanziati, come risulta scritto nella relazione tecnica a pag. 9: "Tali interventi di un tratto di via Roma, da incrocio con via Giusti a incrocio con via Gramsci sono necessari per contribuire al dissesto idrogeologico che grava su questo tratto di strada ad alto flusso veicolare".

Questo è un falso, perchè via Roma non è in dissesto idrogeologico, altrimenti bisognava chiuderla dall'Aprile 2022, data di approvazione del progetto definitivo-esecutivo. A nostro avviso, la distrazione dei fondi del Ministero dell'Interno è reale, in quanto si utilizzano soldi destinati al dissesto idrogeologico per eseguire lavori di decoro urbano. Non si può spezzettare un progetto per fare due opere pubbliche diverse, con fondi finalizzati. Per quanto riguarda il raddoppio dei parcheggi, immaginiamo che forse sarà costruita una strada sopra-elevata, di cui nessuno è a conoscenza!? Queste infine - conclude il comunicato - le precisazioni e le motivazioni per cui siamo contrari alla ZTL permanente su via Roma, in quanto comporta disaggi a tutti ed a tutte le attività produttive del commercio in generale. Noi Socialisti ribadiamo, ancora una volta, che siamo disponibili ad un confronto pubblico con la sindaca sul problema ZTL ed altri argomenti politici.

PSI

SAN GIOVANNI IN FIORE

146 visualizzazioni0 commenti