SGF, OSPEDALE: MA SE A CROTONE MANCANO MEDICI, COME FARÀ A LASCIARE IL SUO INCARICO LA CHIARELLO?

riceviamo e pubblichiamo >>>


_CRESCE IL DUBBIO SUL PIÙ VOLTE ANNUNCIATO SPOSTAMENTO DELLA CHIRURGA VERSO SAN GIOVANNI IN FIORE_


Da un comunicato stampa a firma della prima cittadina di San Giovanni in Fiore, apprendiamo che è iniziata la riorganizzazione delle attività chirurgiche della nostro ospedale.


Senza voler entrare in merito alle condizioni cui versa tutta la struttura, e la carenza di personale che non consentirebbe di far ripartire la chirurgia, qualche dubbio sorge spontaneo. Ma senz'altro chi di dovere non esiterà a dare i dovuti chiarimenti.

Da Crotone giungono voci della oggettiva difficoltà nel far trasferire la chirurga verso la nostra struttura. Qualcuno parla di agitazione e disapprovazione per questo eventuale traferimento. Sono solo voci? Ad oggi nulla emerge dal sito dell'Asp competente. Nessun trasferimento, nessun distaccamento, nessun nulla osta. Nessuna delibera in merito all’attività della dottoressa. Niente di niente.


Certo c'è ancora tempo, ma sarebbe interessante sapere in che modo verrà contrattualizzata la chirurga che prenderà servizio presso l'ospedale.

Pare che nella chirurgia di Crotone non ci siano medici disponibili ad andare a lavorare. Se così fosse ci sarebbero delle difficoltà nella copertura dei turni, oltretutto in un momento in cui il personale sanitario è esposto a rischio covid e con medici a rischio costante di contagi.


Le attività ambulatoriali della chirurgia di Crotone sarebbero messe a duro rischio. Oltre le visite guidate per i reparti deserti sarebbe interessante vedere nero su bianco la formalizzazione di certe soluzioni.



MARIA CONCETTA LORIA

TESORO CALABRIA

1.320 visualizzazioni0 commenti