SGF: PER IL DIRETTIVO DEL PD È TUTTO DA RIFARE

La Commissione nazionale di Garanzia del Partito Democratico, riunitasi in via telematica lo scorso 14 luglio 2022, al punto 3 del provvedimento determina la decadenza del Direttivo e del Segretario del Circolo PD del Comune di San Giovanni in Fiore. È la sintesi dell’ultimo provvedimento notificato agli interessati, Salvatore Lammirato da una parte e Domenico Lacava dall’altra che avevano presentato a suo tempo ricorsi separati alla Commissione Nazionale di Garanzia del partito democratico con sede a Roma. I ricorsi - si legge nel provvedimento - avendo lo stesso oggetto, si possono riunire”;

Lammirato chiedeva la riammissione nelle liste dell‘anagrafe locale del PD, da dove in un primo momento era stato escluso, Lacava chiedeva l’annullamento del Congresso del Circolo PD del Comune di San Giovanni in Fiore.


Dunque, per uscire dall’impasse, in cui il circolo sangiovannese era finito, la decisione l’ha presa Roma. Dimostrazione questa, ancora una volta, che la non capacità di fare sintesi finisce col creare beghe che portano soltanto a divisioni aumentando sempre più la disaffezione dei simpatizzanti che, crediamo, vorrebbero invece vedere le forze politiche unite pur avendo diverse sensibilità e vedute al loro interno.

Con le elezioni politiche alle porte, se non in autunno sicuramente in primavera, il ciorcolo del più grande centro silano partito vive l’ennesimo travaglio.

Ora le strade sono 2: o si riconvoca un nuovo congresso e di conseguenza nuove elezione del segretario e del direttivo, oppure si andrà di nuovo verso il commissariamento.


Vedremo.

S. A.

178 visualizzazioni0 commenti