SGF, PSI: GIÚ LE MANI DALLA GESTIONE DEL CENTRO STUDI GIOACCHIMITI, NO A TONI INTIMIDATORI




Il Partito Socialista Italiano di San Giovanni in Fiore, venuto a conoscenza della nota prot. n. 7756 del 29.04.2022 a firma della Sindaca Rosaria Succurro, avente per oggetto: "Richiamo formale" ed indirizzata al Presidente del Centro Internazionale di Studi Gioachimiti Prof. Riccardo Succurro, esprime sgomento ed incredulità per la grave interferenza istituzionale consumata dalla Sindaca nei confronti di chi dirige il Centro, con grandissima competenza e correttezza amministrativa. È quanto si legge in una nota diffusa dal partito Socialista di San Giovanni in Fiore che prosegue - Gli atti di stima e di giusto riconoscimento per l'alta professionalità dimostrata sul campo, anche dal Presidente della Repubblica Italiana, con medaglia d'oro, dal Presidente della Camera dei Deputati e dal Presidente del Senato della Repubblica, annotano il CISG come uno di quelli più operativi nella diffusione della cultura gioachimita nel mondo intero.

Non si può pensare di notificare un "richiamo formale" ad un Istituto culturale che non ha rapporti di subordinazione gerarchica con l'Ente Comune. Ancora una volta, è da non condividere, il comportamento arrogante ed autoritario dell'attuale della sindaca.

Il Partito Socialista Italiano di San Giovanni in Fiore, inoltre, stigmatizza il tono intimidatorio con la minaccia di sospendere il contributo comunale che non appartiene, quando si elargisce, esclusivamente alla sola volontà della Sindaca, ma al popolo intero di San Giovanni in Fiore. Noi Socialisti - conclude la nota - inviamo un monito alla Sindaca, giù le mani dalla gestione del CISG, una storia quarantennale che ha unito amministrazioni comunali di diverse formazioni.


PSI

SAN GIOVANNI IN FIORE

259 visualizzazioni0 commenti