Codice di autoregolamentazione per i messaggi politici autogestiti a pagamento

 

 

MESSAGGI ELETTORALI – In ottemperanza alla delibera del Garante per la Diffusione e l’Editoria, l’emittente A.C. PRL 101.700 con sede in San Giovanni in Fiore titolare della impresa di radiodiffusione sonora e online in ambito locale denominata PRL 101.7, in attuazione della legge 22 febbraio 2000 n. 28, come modificato dalla legge 6 novembre 2003 n. 313 ed in ottemperanza al Provvedimento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni n. 322/20/CONS del 20 luglio 2020, nell’ambito della propria autonomia in materia di disciplina dell’accesso ai mezzi di informazione, in occasione del referendum popolare confermativo relativo al testo della legge costituzionale recante “modifica degli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari” indetto per i giorni 20 e 21 settembre 2020.

E inoltre in ottemperanza al Provvedimento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni n. 324/20/CONS del 20 luglio 2020, nell’ambito della propria autonomia in materia di disciplina dell’accesso ai mezzi di informazione, in occasione per le Elezioni dirette dei Sindaci e dei Consigli comunali, nonché dei Consigli circoscrizionali, fissate per i giorni 20 e 21 settembre 2020 e per l’eventuale turno di ballottaggio previsto per i giorni 4 e 5 ottobre 2020, porta a conoscenza degli utenti il seguente regolamento:

1 – Fino a venerdì 18 settembre la RADIO, raccoglierà messaggi politici autogestiti a pagamento da trasmettere sull’emittente di radiodiffusione sonora in ambito locale denominata PRL 101.7.

2 – messaggi politici autogestiti a pagamento devono essere preceduti e seguiti da un annuncio in audio del seguente contenuto: “messaggio elettorale/referendario a pagamento”, con l’indicazione del soggetto politico committente.

Non saranno accettate inserzioni di propaganda elettorale pure e semplici e cioè le pubblicazioni esclusivamente di slogan positivi o negativi, di inviti al voto non accompagnati da adeguata, ancorché succinta, presentazione politica dei candidati e/o di programmi e/o di linee, ovvero non accompagnati da una critica normativa nei confronti dei competitori. Per tali inserzioni vi è un espresso divieto legislativo (art. 2 legge 515/93; art. 4 Regolamento 16/4/94).

A.C. PRL, si riserva a suo insindacabile giudizio di valutare il contenuto dell’annuncio, accertando la conformità alla Legge ed al Regolamento del Garante e, conseguentemente, di procedere, o meno, alla sua pubblicazione.

3 – Le richieste di trasmissione dei messaggi politici autogestiti a pagamento dovranno essere rivolte alla radio (San Giovanni in Fiore, via roma, n. 113 n. telefonico 328 0960700), con gli specifici dettagli relativi alla data di messa in onda e dovranno pervenire agli uffici di norma 4 giorni prima della data richiesta per la pubblicazione.

4 – LE TARIFFE dei messaggi elettorali sono depositate presso la sede DELLA RADIO (San Giovanni in Fiore, via roma, n. 113 n. telefonico 328 0960700, email: pasqualegallo38@gmail.com ), unitamente al presente codice di autoregolamentazione.

Le tariffe si intendono al netto di Iva 4%.

Non si praticano né sconti quantità né altri sconti.

Non saranno in alcun modo riconosciute commissioni di agenzia.

IL PAGAMENTO dovrà essere effettuato contestualmente all’accettazione dell’ordine di pubblicazione:

  • in contanti o con assegno intestato alla radio.

Il mancato adempimento comporterà automaticamente la mancata accettazione di pubblicazione.

5 – In osservanza delle regole di cui alla legge 28 del 28/02/2000 e del Regolamento al fine di garantire la possibilità di accesso in condizioni di parità e l’equa distribuzione degli spazi tra tutti i soggetti interessati che ne abbiano fatto formale richiesta, qualora, per la data prenotata per la pubblicazione, ci fossero più richieste per la stessa collocazione, l’assegnazione verrà fatta secondo l’ordine cronologico di presentazione della richiesta.

6 – La vendita sarà effettuata presso la sede della RADIO (San Giovanni in Fiore, via roma, n. 113 n. telefonico 328 0960700).

La persona (committente responsabile) che richiede l’inserzione dovrà essere identificata, con annotazione del documento di identità (carta di identità o altro documento con fotografia, emesso dall’Amministrazione dello Stato).

GLI ORDINI dovranno essere effettuati (e quindi firmati) da:

  • segretari amministrativi o delegati responsabili della propaganda previa loro identificazione ed attestazione della qualifica;

  • candidati o loro mandatari.

Qualora il committente della propaganda elettorale a favore di uno o più candidati sia un gruppo, organizzazione, associazione di categoria, occorre l’autorizzazione scritta del candidato o del suo mandatario.

La Concessionaria dovrà rifiutare le richieste di messaggi politici elettorali da parte di enti della Pubblica Amministrazione.

LA FATTURA andrà emessa a:

  • segretari amministrativi o delegati responsabili della propaganda;

  • candidati o loro mandatari;

  • organizzazione/associazione di categoria, etc., previa autorizzazione, come sopra indicato.

7 – Questo codice di autoregolamentazione resta a disposizione di chiunque presso la sede della radio (San Giovanni in Fiore, via roma, n. 113 n. telefonico 328 0960700).

San Giovanni in Fiore, 4 settembre 2020


A.C. PRL 101.700