PSI, OSPEDALE: MENO 2 MEDICI AL 118 E SERVIZI SEMPRE PIU' CARENTI, SERVONO RISPOSTE NON PASSERELLE

riceviamo e pubblichiamo



Mentre la Sindaca Rosaria Succurro si pavoneggia sui social, annunciando interlocuzioni continue con Ministri, (Gelmini e Carfagna), presidente della Giunta Regionale della Calabria On.le Roberto Occhiuto, assessori regionali, direttore generale dell'ASP di Cosenza Vincenzo La Regina ecc. ecc., il nostro presidio ospedaliero langue e giorno dopo giorno perde servizi importanti non fornendo alla cittadinanza assistenza sanitaria, prevista dai LEA. (Livelli Essenziali di Assistenza).



Infatti, già dalla atavica carenza di due medici assegnati al servizio del 118, da oggi ne mancano altri due, per cui la presenza del medico sull'ambulanza è assicurata solo da due medici dai sei previsti per garantire i turni settimanali. E' possibile avviare l'ambulanza senza la presenza del medico a bordo? Siamo tornati indietro a quando noi Socialisti del PSI denunciavamo con forza questa enorme illegalità, consumata ai danni dei cittadini florensi. Altro che interesse continuo per il nostro Ospedale; quì si registra un grave stato di abbandono, una situazione che va di male in peggio.



A proposito del reparto di chirurgia e non dell'ambulatorio chirurgico quando aprirà i battenti. Ci risulta che la dott.ssa Chiarello nel pomeriggio e per il turno notturno viene assegnata anche al reparto di medicina. La lunga degenza quando andrà in funzione, il personale medico ed infermieristico, più volte promesso, quando arriverà. A queste interrogazioni è chiamata a dare risposte concrete e veritiere la Sindaca Rosaria Succurro. Per la candidatura alla presidenza della provincia di Cosenza, riteniamo che se malauguratamente dovesse spuntarla Lei noi Socialisti, alla luce di quanto già visto a San Giovanni in Fiore, siamo certi che sarebbe un flop per l'intera provincia.




PSI San Giovanni in Fiore


195 visualizzazioni0 commenti