top of page

SGF: 3785 FIRME DEPOSITATE AL COMUNE PER 4 PROGETTI CHE DAREBBERO LAVORO E ATTRATTIVA AL TERRITORIO


3 mila 785 firme per 4 progetti, sono state recapitate questa mattina presso l'ufficio protocollo del Comune di San Giovanni in Fiore, da Salvatore Orlando, ex lavoratore Enel e impegnato da sempre nel sindacato, il quale, insieme al prof. Giovanni Guzzo, componente di Impegno Civile, entrambi, alla testa del movimento cittadino che promuove la realizzazione dei quattro progetti. Opere, che a dire del movimento, sarebbero strategiche per il nostro territorio al punto da farlo seriamente decollare.

-REALIZZAZIONE DI UN LAGHETTO IN LOC. GARGA E RIPRISTINO DELLA CENTRALINA IDROELETTRICA A VALLE, IN LOC. JACOI; -RIPRESA DEI PROGETTI DELLA FUNIVIA GARGA\MONTENERO; -IMPIANTO MULTIFUNZIONALE CDR/CIPPATO PER SOSTITUZIONE DELLA DISCARICA;

-COSTITUZIONE DI CONSORZIO CON COMUNI LIMITROFI PER LA REALIZZAZIONE DELLA TERME DI "FRUSCIARIELLU"



Progetti, tutti realizzabili proprio per effetto della morfologia del nostro territorio, dicono dal movimento, che potrebbero vedere la luce attraverso i fondi del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza).

La realizzazione del lago a Garga servirebbe a riattivare la centralina idroelettrica sita nel fiumiciattolo che passa nelle vicinanze della zona PIP di Sgf. La funivia, Garga/Montenero, (per altro progettata e per lo più già finanziata) bloccata dagli ambientalisti ai tempi di Pecoraro Scanio, il quale la definì cattedrale nel deserto, prima della sua realizzazione, e di negativo impatto sul territorio. L'impianto multifunzionale: cdr-cippato, sfrutterebbe tutto il materiale cippato che proverrebbe dal taglio boschi del nostro territorio comunale - oggi trasportato altrove - e servirebbe a sostituire - dicono dal movimento promotore - la discarica. Ma anche le terme di frusciariellu sarebbero un grande polo attrattivo per tutti coloro che sfruttano i benefici delle cure termali ed anche per le maestranze dell'intera area silana e presilana crotonese, da realizzare in consorzio coi comuni intorno alle sorgenti di acqua sulfurea e dei fanghi di loc. "frusciariellu", frequentate in maniera autonoma da tanti cittadini, che da sempre trovano sollievo nell'immergersi in quei fanghi e in quell'acqua sulfurea costantemente a 30 gradi centigradi, che sgorga in modo spontaneo dal terreno.

Le 3785 firme, oltre che alla Sindaca di San Giovanni In Fiore Rosaria Succurro, sono state inviate al presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto. Si sente spesso parlare di strategie per la riqualificazione dei servizi sui territori, soprattutto per non farli spopolare, queste, sono di sicuro 4 idee su cui riflettere cosi da determinarne la realizzazione.



Salvatore Audia

Salvatore Audia

165 visualizzazioni0 commenti

Commentaires


bottom of page