top of page

SGF: CGIL E CISL HANNO INCONTRATO UNA DELEGAZIONE DEL COMITATO CITTADINO NATO IL 18 GENNAIO 2024

La marginalità delle zone montane interessate

dallo spopolamento soprattutto per mancanza di lavoro e di servizi fondamentali come quelli per la tutela della salute


lo scorso 26 gennaio, i segretari cittadini di Cgil e Cisl, in ordine Maria Grazia Cortese e Giovanni Bitonti hanno incontrato, una delegazione del comitato cittadino nato il 18 gennaio 2024.

L'incontro è stato molto costruttivo - si legge in questa nota - aperto al dialogo e alle proposte messe sul tavolo dai rappresentanti del comitato comitato. La situazione socio economica in cui vive la nostra comunità - si è detto - deve far fare a tutti un salto di qualità per affrontare i temi riguardanti il lavoro, la sanità e l'autonomia differenziata. I rappresentanti delle organizzazioni sindacali hanno tenuto a sottolineare la loro autonomia rispetto alla politica, ma hanno comunque convenuto che è il momento di mettere in campo una proposta che coinvolga l'intera collettività per evitare che questo paese si spopoli definitivamente. La marginalità delle zone montane interessate più delle altre dallo spopolamento soprattutto per mancanza di lavoro e di servizi fondamentali come quelli per la tutela della salute dei cittadini, dovrebbe consigliare a tutte le forze in campo, partiti, sindacati, associazioni, a mettere al centro gli interessi collettivi e il bene comune. Il problema della sanità in Calabria tarda ad essere risolto per questioni note, prima fra tutte la mancanza di medici e di personale sanitario, in questo contesto - si è ribadito nell'incontro - è necessario comunque dare risposte agli ospedali di montagna in generale ed al nostro in particolare ed alla medicina territoriale, per consentire di continuare a vivere nel nostro territorio. Durante la discussione i rappresentanti del comitato hanno sollecitato la necessità di dare aiuto all'economia locale; affidarsi con gli acquisti fuori dalla città non aiuta a crescere; bisogna evitare sprechi e dare certezze alle famiglie meno ambienti. I rappresentanti di CGIL e Cisl, nell’affermare che il dibattito politico deve essere franco e sereno hanno dato disponibilità al confronto e a lavorare con tutti, in direzione e nell'interesse della collettività per il raggiungimento di obiettivi che possono portare benefici ai cittadini. Per la CGIL - Maria Grazia Cortese Per La CISL - Giovanni Bitonti

258 visualizzazioni0 commenti
bottom of page