SGF: GRIDO D’ALLARME PROVENIENTE DA LORICA “QUALCUNO VUOLE CHE ANDIAMO VIA SENZA ESSERE SFRATTATI”



LA GUARDIA MEDICA CHIUSA, I LORICHESI NON CI STANNO


"Ciao amico mio - a scriverci è il Sig. Fedele Lico, lorichese doc, un grido d'allarme il suo poiché 365 all'anno vive lassù in montagna dove nei periodi di alta stagione i riflettori sono accesi ma nelle stagioni cosiddette morte, si spegne e muore quasi tutto. Intanto - scrive Fedele nel suo messaggio - ti ringrazio per la tua attenzione; conosci bene questi posti anche tu, ci hai lavorato per molti anni. Conosci benissimo la nostra situazione, la nostra storia, di come viviamo noi la montagna; fatto sta che stamattina vado in guardia medica per un consulto per un mio famigliare, per un piccolo malessere, ultimamente ha subito un intervento chirurgico e mi ritrovo davanti a questa situazione come in foto.....

Non lo dico per lamentarmi a sfottò, si parla sempre di aiutare chi sta in montagna. Abbiamo il timore che la guardia medica faccia la fine della farmacia, come è avvenuto anche per la piccola stazione dei carabiniaeri.

Per non parlare della pulitura degli spazzaneve d'inverno.

Insomma, caro Salvatore, forse c'è qualcuno che vuole che noi abitanti di Lorica andiamo via senza esserne sfrattati. (Attualmente e soprattutto in questi periodi facciamo i guardiani a tutti coloro che poi vengono nel periodo delle vacanze.....)

Si parla spesso di grande collaborazione tra i due comuni di cui fa parte il territorio di Lorica, ma magari si facesse un consorzio tra i due comuni, come c'era una volta, sarebbe un viatico per questo territorio.

Morale della favola - conclude il suo messaggio Fedele Lico - Lorica piace a tutti, ma nessuno vuole starci come lo facciamo noi da sempre."


Abbiamo inteso raccogliere questo grido d'allarme per sollecitare, sensibilizzando, chi ha competenza su quel territotio, perché non lo si abbandoni; a Lorica ci sono interi nuclei familiari, persone che sono nate a Lorica e hanno scelto di vivere la loro esistenza a Lorica. Una guardia medica in questi piccoli posti di montagna può significare la salvezza, non ci vuole molto, crediamo da sempre che è solo una questione di buon senso, non si può accettare che passi il santo e finisca la festa, anche dopo la festa deve esserci attenzione, semplicemente perché a Lorica le persone ci vivono tutto l'anno.


S. Audia




694 visualizzazioni0 commenti