SGF: UNA PETIZIONE PER SALVARE L’OSPEDALE, UNA EX INSEGNANTE, LA INDIRIZZA AL PRESIDENTE OCCHIUTO

LA REDAZIONE DI PRL LA RADIO SELLA SILA, HA DECISO DI PUBBLICARE LA PETIZIONE COSÌ DA DARNE AMPIA DIFFUSIONE, RITENENDO IL PROBLEMA OSPEDALE DIRIMENTE PER IL FURURO STESSO DELLA CITTÀ“



“L’ospedale di San Giovanni in Fiore, paese montano tra i 1050 e 1100 mt slm, in Calabria, è nevralgico per la salute di tutta la Sila Grande e dei paesi della Presila crotonese.

Anno per anno, giorno per giorno hanno chiuso o ridimensionato reparti, per cui la popolazione è costretta a lunghi tragitti, essendo gli ospedali più vicini ubicati tra i 55 km (Crotone) ed i 60 km (Cosenza), con tutti i rischi, oltre a quelli dovuti alle distanze, connessi alla presenza in inverno di neve e ghiaccio in paese e sulle strade da percorrere. Tutto ciò, oltre alla scarsità cronica di lavoro, spesso sottopagato, che ha sempre costretto molti ad emigrare, finanche oltreoceano, tanto da contare un altissimo numero di presenze iscritte all’A.I.R.E. comunale, ora sta comportando uno spopolamento galoppante, per cui San Giovanni in Fiore, noto ai più non solo per essere il paese di Gioacchino da Fiore, il profetico abate citato da Dante nella sua Commedia, ma anche il paese più grande d’Europa al di sopra dei 1000 mt, nel giro di qualche anno corre il serio pericolo di diventare un paese fantasma. Aiutaci ad alzare la voce, aiutaci a salvare l’ospedale di San Giovanni in Fiore, aiutaci a salvare la Sila.


CHIEDO A TUTTI I MIEI AMICI DI FIRMARE LA PETIZIONE CHE HO LANCIATO SU Change.org, DI DIFFONDERE IL LINK e DI FAR FIRMARE I LORO AMICI”.


”la petizione si può firmare attraverso il link stto“.



https://chng.it/PM28MHDk

Fernanda Bilanzuoli

Insegnante in pensione

1.038 visualizzazioni0 commenti