top of page

IL RITONO ALL’OVILE "di Salvatore Audia"

*lo stesso articolo è presente nel numero di agosto de "ilQuindicinale"


Quello che è accaduto nelle ultime settimane in Forza Italia SGF, più che una resa dei conti è stata semplicemente una resa, conditio si ne qua non.


Andiamo per gradi: i consiglieri Bitonti e Bibiani, finalmente usciti allo scoperto, spinti forse anche da un articolo che li riguardava scritto proprio in questa stessa rubrica, dopo diverse assenze in consiglio per contrarietà sulle scelte dell’amministrazione Succurro, e dopo che, chi li sosteneva, una parte sostanziosa del circolo di FI, si è palesato attraverso una nota contenente parole di fuoco tipo: “mancanza di dialogo con gli amministratori della nostra cittadina - ci troviamo in disaccordo con il modus operandi di questa amministrazione“, e poi ancora - “siamo stati corretti per tutto il tempo, abbiamo manifestato il nostro malessere agli organismi di partito ai livelli provinciali e regionali - non presteremo il fianco a nessuno, questa amministrazione non ha tenuto conto della linea politica del partito… etc etc..(ndr)


Ora possiamo dirlo, quel corposo disappunto dei consiglieri Bitonti e Bibiani, e di chi dentro al partito di FI li sosteneva, altro non era che un mal di pancia, uno di quelli che va via con un po di Citrosidina, il tutto era culminato con il voto contrario al bilancio, punto dirimente dell’ultima seduta del consiglio comunale; cosa, questa, che di sicuro la Succurro neanche fra 400 anni manderà giù; abituata com’è ad avere attorno solo Yes Man, o Yes Woman. Si ritorna all’ovile ragazzi. Altro che “FORZA RAGAZZI“, perché, sappiàtelo, da quell’ovile è difficile uscire a meno che non fai una scissione; ma c’è l’avete la schiena per farla una scissione? E poi, vi conviene farla? Perché alla fine è sempre una questione di convenienza altro che “lavoriamo per il bene dei cittadini e di chi ci ha votato”.


Nella sostanza, l'epilogo di quest’ultimo fatto politico verificatosi a Fiore è il seguente: in una riunione fiume, durata quasi fino alle prime luci dell’alba, in una notte di questo luglio 2023, il più caldo di sempre, presente il coordinatore provinciale nonché assessore On.le Gianluca Gallo insieme alla consigliera regionale di FI On.le Pasqualina Straface, alla presenza della segretaria del circolo “Jole Santelli SGF” Dott.ssa Patrizia Carbone con la partecipazione di iscritti e simpatizzanti, si è proceduto a mettere una PIETRA SOPRA all’errato comportamento in consiglio di Bitonti e Bibiani, comportamento errato (sbagliato) (da non ripetere).


Cari lettori, per noi che scriviamo e leggiamo dei fatti politici riguardanti il territorio, la frase contenuta in una nota di FI che dice: (..COMPORTAMENTI DEL GRUPPO CONSIGLIARE RITENUTI ERRATI E QUINDI DA NON RIPETERE) ha un solo sapore, quello di una sentenza di colpevolezza; il potere interno al partito di FI, che si chiami Succurro, Gallo, Straface o chicchessia, ha condannato il comportamento dei due consiglieri accusati di avere semplicemente osato mettere in discussione un modo, secondo loro e secondo molti, sbagliato di amministrare. La regola dice che dissentire è democratico, il problema è che la democrazia bisogna amarla e saperla praticare.

113 visualizzazioni0 commenti

Comentários


bottom of page