SGF: 118, L’ASP DI COSENZA COSTRETTA A RICHIAMARE AMBULANZE PRIVATE - È DI NUOVO DENUNCIA

L’ASSESSORE LORIA DENUNCIA ANCORA ALLA PROCURA


«Nella postazione del 118 di San Giovanni in Fiore continua ad esserci una situazioneanomala quanto inaccettabile, ad oggi non chiarita dall’Asp di Cosenza, che, come nei giorni scorsi, il Comune ha invitato a risolvere con la massima urgenza».

Lo afferma, in una nota, Claudia Loria, assessore del Comune di San Giovanni in Fiore alla Salute, che spiega: «Stamani un dipendente della stessa postazionedel 118 avrebbe comunicato alla Centrale la propria indisponibilità a coprire il turno, in cui era stata contestualmente inserita un’infermiera ritornatalo scorso 14 marzo. Pertanto, ancora una volta l’Asp di Cosenza ha dovuto chiamare un’ambulanza privata, per garantire il servizio riguardante il turno del mattino».

«Su mandato della sindaca Rosaria Succurro, ho preteso spiegazioni dalla direzione generale dell’Asp di Cosenza, chiedendo– puntualizza Loria – che situazioni del genere non si verifichino più, altrimenti c’è il rischio diritardi nei soccorsi. Di questa ennesima vicenda, la terza nel giro di due settimane,ho di nuovo informato – conclude l’assessore Loria – anche il procuratore della Repubblica di Cosenza, Mario Spagnuolo, per le opportune valutazioni».


UFFICIO STAMPA

COMUNE DI SAG

581 visualizzazioni0 commenti