top of page

SGF, DONNE E DIRITTI: IN ALTRI LUOGHI DELLA CALABRIA RIAPRONO PUNTI NASCITA, QUI SI PARTORISCE SUI PIANEROTTOLI - NOI NON MOLLIAMO


L'associazione Donne e Diritti apprende la notizia della riapertura del punto nascita a Cetraro ed esprime soddisfazione per le Donne che vivono nella zona di Cetraro Paola, perché possono partorire nei loro paesi senza affrontare i rischi dei viaggi verso Cosenza e Rossano. Allo stesso tempo ribadisce con forza la richiesta della riapertura del punto nascita o l'apertura della Casa di Maternità a San Giovanni in Fiore.

È il contenuto di una nota stampa giunta in redazione, a firma dell'associazione donne e diritti di San Giovanni in fiore. Noi - prosegue la nota - siamo considerate cittadine di serie B nei confronti delle donne del nord, ma generare disuguaglianze all' interno della stessa regione Calabria non è una scelta condivisibile e né felice da parte di chi amministra. A San Giovanni si sta partorendo sui pianerottoli di casa, in autoambulanza e anche per eseguire i tracciati è necessario che vata nelle città di Cosenza e Crotone. Le ostetriche ci sono, stanno svolgendo anche ruoli non pertinenti alla loro professione, si potrebbe quindi avviare il percorso del Consultorio H 12 e della Casa della maternità, dove le gravidanze fisiologiche possono essere seguite e portate a termine, con il relativo parto, a San Giovanni in Fiore. Donne e Diritti non molla - si conclude nella nota - sta valutando la prossima azione da attuare seguendo la strada costituzionale della cittadinanza attiva contemplata nell'articolo 118.


DONNE E DIRITTI

San Giovanni in fiore

176 visualizzazioni0 commenti

留言


bottom of page