top of page

SGF, EX PRECARI LEGGE 15: LA FLAI CGIL RITIENE SODDISFACENTE IL RECEPIMENTO DELLA PROPOSTA DI AVVIARE UN PERCORSO DI FORMAZIONE

"Sarebbe importante - spiega il sindacato - rendere questa forza lavoro già operativa per la campagna antincendi della prossima stagione che è alle porte"

Si è tenuta presso la camera del lavoro di San Giovanni in Fiore l’assemblea dei lavoratori/trici dell’ormai ex precari delle legge 15/2008 che verranno utilizzati dall’azienda Calabria Verde. Alla presenza del segretario Generale della Flai Cgil di Cosenza Nicoletti Giovambatttista e dei rappresentanti locali Maria Grazia Cortese, Antonio Romano e Biagio Marra. L’assemblea esprime soddisfazione rispetto ad un possibile recepimento da parte dell’azienda e del suo Direttore Generale Giuseppe Oliva, della proposta delle oo. ss., ad avviare un percorso di formazione di questi lavoratori/trici che possa renderli operativi per la prossima campagna antincendi, iniziando nel mese di Aprile.


Qualora l’azienda concretizzasse l’utilizzo anticipato, evidenzia una sensibilità anche in funzione del fatto che molti lavoratori/trici sono monoreddito e non percepiscono salario da dicembre 2023. Ovviamente i dubbi sollevati sono molti, anche perché per tanti/e sarà la prima volta che verranno utilizzati, avendo come punto di riferimento un contratto nazionale di lavoro. Questi lavoratori/trici, artefici di anni di lotta e di rivendicazioni, si avviano ad un percorso di salvaguardia e valorizzazione delle aree montane come sancito dall’art. 44 della costituzione. In questo ambito il patrimonio boschivo Calabrese costituisce una risorsa preziosa di riequilibrio ambientale ed un fattore economico e di sviluppo e aggiungiamo di mantenimento delle popolazioni nelle aree interne. Si è raggiunti non un traguardo, ma un nuovo punto di partenza, che vedrà impegnata la Flai e le altre organizzazioni sindacali di categoria, a trattative mirate al miglioramento delle condizioni lavorative, per questo nell’assemblea e stato più volte rivolto l’invito all’unità di intenti abbandonando l’idea di legarsi a promesse facili di qualche avventuriero. Il confronto democratico e diretto con i lavoratori/trici è la metodologia che la Flai predilige, ritenendola uno strumento essenziale di crescita complessiva per il movimento. Ovviamente vigileremo sui percorsi, evitando che a prevalere non siano incontri pseudo strategici ma riunioni propedeutiche alla causa, nelle quali prevalrranno sempre rapporti amicali e conviviali nel solco della difesa dei diritti sul lavoro da sempre tracciato dal sindacato.


Nicoletti Giovambattista

Segretario Generale della Flai Cgil di Cosenza

                                                         .

705 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page